Sono già trascorsi più di trentacinque anni da quando "l'ambulanza" si è insediata a Castelletto.

1982

Nel 1982 un notaio di Vignola scrisse, gratuitamente, l'atto costitutivo dell'Associazione Pubblica Assistenza di Castello di Serravalle. In principio sorta come delegazione di quella vignolese, solo il 29 aprile dello stesso anno assunse pienamente la propria autonomia in veste legale. Sede in un appartamento messo gratuitamente a disposizione dal compianto Cavalier Nello Mazzucchi.

Prima dell'avvento dell'Associazione volontaria, i cittadini bisognosi di soccorso, in una realtà territoriale come quella della Valle Samoggia, potevano raggiungere l'ospedale esclusivamente grazie all'appoggio di parenti, amici o di altri solidali cittadini; l'alternativa era chiamare un'ambulanza in partenza dal centro di Bologna ma con tempi d'attesa lunghissimi che spesso ne vanificavano l'intervento.

1983

Nella primavera del 1983 si contarono 205 soci attivi e circa 600 soci contribuenti; nel primo anno di attività si registrarono 240 servizi, 110 dei quali effettuati in urgenza interamente autogestita, ossia, quando ancora il transito in emergenza delle autoambulanze non era governato da un solo organo di controllo e le chiamate pervenivano direttamente dal cittadino al numero privato dell'Associazione. La sede si sposta in due angusti locali della Comunità Montana

Anni '90

Lo sviluppo di una vera e propria cultura del soccorso si ebbe nei primi anni Novanta, quando si sperimentò a Bologna un modello organizzativo fondato sul sodalizio fra il servizio pubblico e le associazioni di volontariato. Mutuato dall'esperienza positiva di Bologna Soccorso, viene emanato nel 1992 il decreto istituzionale della Centrale Operativa 118, un numero unico nazionale di chiamata d'emergenza sanitaria gratuito per tutti gli utenti. Le tre cifre sottendono l'efficiente organizzazione di un singolo polo nevralgico cittadino, verso il quale sono convogliate le richieste d'allarme. Gli operatori di centrale elaborano le informazioni e coordinano il dispiegamento dei mezzi con criteri finalizzati all'efficacia del servizio e all'ottimizzazione dei tempi d'intervento.

1996

Il 26 maggio 1996 venne inaugurata la nuova sede di Piazza della Pace

Convenzionati con l'Azienda U.S.L. per il 118 i volontari della Pubblica Assistenza Castello di Serravalle, operano in emergenza 24 ore su 24 al servizio della cittadinanza, in un territorio di pertinenza esteso nelle cinque municipalità di Valsamoggia: Castello di Serravalle, Monteveglio, Bazzano, Savigno e Crespellano.

Dal 1982 la nostra associazione vanta una continua escalation sulla qualità del servizio, a beneficio della popolazione del territorio bolognese. Il logo della croce verde rappresenta il lavoro svolto quotidianamente ed esclusivamente da volontari, costantemente aggiornati, formati e abili ad erogare un servizio adeguato e professionale, alla stregua dell'emergenza metropolitana. Tanti di questi volti si sono susseguiti nella storia di questa associazione. Persone che hanno lasciato, lasciano e lasceranno traccia concreta del loro impegno sociale.

2012

Dal 9 maggio 2012 ha sede nel nuovissimo edificio in via XXV Aprile costruito con i proventi di trent’anni di servizio.

I direttivi dalla nascita della PA ad oggi